x

x

Vai al contenuto

“E’ ora che se ne parli”, una ragazza americana condivide su TikTok il video dell’aborto farmacologico

tiktok ragazza video aborto farmacologico
Pubblicato: 24/08/2023 19:24

Monica, 24 anni, residente a Los Angeles ha deciso con coraggio di mostrare su TiktTok con un video il suo aborto farmacologico. La sua scelta è stata dettata dal fatto che ancora si sa troppo poco di farmaci come mifepristone e misoprostolo per l’interruzione di gravidanza, così come ancora viene stigmatizzato l’aborto. “E’ ora che se ne parli”, con queste parole la ragazza ha postato il video dell’aborto su TikTok. Le polemiche come sempre non sono mancate, tra chi sostiene e ringrazia la ragazza per diffondere un messaggio e chi invece trova il gesto esagerato.
Leggi anche: “Mi sono pentita”, l’influencer Emy Buono lascia OnlyFans e si chiude in convento. Quanto guadagnava?

[random_featured_article]
tiktok ragazza video aborto farmacologico

La decisione di Monica

Monica, la ragazza americana ha deciso di abortire farmacologicamente, ha deciso inoltre di documentare il tutto con TikTok proprio perché ancora oggi intorno all’aborto continua ad esserci un’aurea di tabù assurda. “L’obiettivo è che l’aborto venga normalizzato e visto per cosa è realmente. ovvero assistenza sanitaria. Volevo creare uno spazio sicuro in cui le donne potessero farsi avanti e condividere le loro storie”, questo quello dichiarato dalla giovane.
Leggi anche: “Lei ci stava”, le raccapriccianti accuse del gruppo di Palermo. Su Telegram in 10mila chiedono il video

“C’è il timore di essere giudicate o criticare, ho notato che i media tendono a ignorare il tema dell’aborto nel suo complesso e ho pensato forse se mi faccio avanti possiamo parlarne”. Così si è espressa in merito al suo gesto Monica, un gesto che molti criticano e non apprezzano e che invece denota forse un grande coraggio da parte sua.

tiktok ragazza video aborto farmacologico

Lo scopo non era strumentalizzare un tale atto come l’aborto, ma far capire che è una normale pratica e che nessuno dovrebbe vergognarsene. Ci sono diversi modi di praticare l’aborto farmacologico, uno è in clinica e un altro invece è presso la propria casa. Ovviamente ci si chiede se sia sicuro e come l’OMS dichiara lo è al 100%. L’importante è ovviamente seguire delle linee guida ben precise.

[random_featured_article]

L’aborto farmacologico

Moltissime sono le donne che decidono di affidarsi all’aborto farmacologico, invece che chirurgico. Il secondo infatti risulta molto più difficile e lungo. Ciò che Monica fa vedere è di base l’assunzione della pillola RU-486 come la conosciamo noi in Italia, ma dobbiamo sempre ricordare che anche in questo caso il tutto è soggettivo. A Monica sono state date chiare istruzioni mediche che non sono uguali per tutte le ragazze.
Leggi anche: “Uno spettacolo raccapricciante”, in un famoso hotel una ragazza ricoperta di cioccolato sul tavolo del buffet. La bufera.

E’ un diritto che tutto meritano e una scelta che nessuno dovrebbe mai fare senza risorse e istruzioni adeguate. Mi strazia sapere che non è disponibile ovunque. Spero che il mio video raggiunga le persone che hanno domande sull’aborto e che smentisca le idee sbagliate e le bugie. Non è così spaventoso come è stato fatto credere a molte persone.” Delle parole sicuramente importanti quelle pronunciate da Monica e che moltissime donne appoggiano, sperando che in un futuro si possa avere un accesso libero all’aborto in tutti i paesi.

Ultimo Aggiornamento: 25/08/2023 09:10