x

x

Vai al contenuto

“Autorizzato lo zuranolone”: arriva la prima pillola per la depressione post partum. Ecco dove.

approvato farmaco depressione post partum
Pubblicato: 07/08/2023 18:34

L’ente statunitense che regola prodotti farmaceutici e alimentari, ovvero l’FDA (Food and Drug Administration) ha autorizzato l’uso di un farmaco specifico impiegato nel trattamento della depressione post partum. Un passo in avanti fondamentale, specialmente nel riconoscere questo tipo di patologie che ancora oggi vengono viste in modo negativo e giudicate. Sfortunatamente la depressione post partum, conosciuta anche con il nome di “baby blues” affligge puntualmente quasi l’80% delle donne in gravidanza o post gravidanza.
Leggi anche:“Morsa da un cane buongustaio”, l’assurdo referto sessista del medico per ragazza morsa alla natica

[random_featured_article]
approvato farmaco depressione post partum

La depressione post partum

Il farmaco che si assume per curare la depressione post partum si può prendere per via orale e adesso negli Stati Uniti tale pillola è stata autorizzata. Soltanto in America infatti quasi mezzo milione di donne diventate madri soffre di baby blues. Ma cos’è la depressione post partum? Spiegata in modo molto semplice e basico colpisce le donne in seguito alla gravidanza, quando queste non si sentono magari all’altezza della situazione, quando provano sensi di colpa, tristezza e tendono con il tempo ad azzerarsi completamente.
Leggi anche: “Uguale a 11 anni fa”: l’icona Cindy Crawford ricrea un vecchio spot della Pepsy, splendida a 57 anni

Avere un figlio non sempre quindi può portare uno stato di felicità permanente o temporanea nelle famiglie o nelle coppie, alle volte infatti ci sono emozioni e sentimenti contrastanti che comincia a provare la donna. La depressione post partum può però diventare in alcuni casi anche grave spingendo la persona ad avere pensieri suicidi.

Nonostante sia ancora uno stigma, negli ultimi anni se ne parla sempre più spesso. Si da alle volte per scontato che si debba essere una buona madre fin da subito, alle volte invece la gravidanza non viene vissuta in maniera positiva, come anche il post e ciò può portare alla depressione. Proprio per questo sono ingiustificabili i giudizi e le sentenze che vengono puntualmente portate a galla in situazioni simili se non ci si è mai trovati.
Leggi anche: “Hai un cuore generoso”, anche gli uomini amano ricevere complimenti da parte delle donne. Ecco quali fare.

[random_featured_article]

Il farmaco autorizzato

Il zuranolone, Zurzuvae, è il farmaco che l’FDA ha deciso di autorizzare, e deve essere assunto in genere per due settimane. Secondo alcuni studi già dopo tre giorni potrebbero esserci dei cambiamenti in meglio. Il suo funzionamento è regolato proprio sui sintomi della depressione post partum e agisce direttamente sulle cause biologiche. Per adesso il farmaco è disponibile sono in America, non si resta che attendere un “via libera” anche dall’Agenzia Italiana del Farmaco, ovvero l’AIFA.