x

x

Vai al contenuto

“Nell’amore non bastano le briciole di pane”, cos’è il breadcrumbing? Parla la psicologa

cos'è breadcrumbing
Pubblicato: 26/09/2023 20:26

I social e i sistemi di messaggistica istantanea hanno per sempre cambiato la nostra società, ponendo un divario sostanziale tra un prima e un dopo l’era digitale. Tutto ciò ha avuto un effetto a catena anche nelle relazioni personali, specialmente quelle amorose. Proprio per questo e per descrivere alcuni comportamenti “anomali” sono stati coniati nel gergo alcune parole internazionali che descrivono situazioni particolari. Ad esempio sapevate cos’è il “breadcrumbing”? Se pensiamo alla parola in italiana, letteralmente stiamo descrivendo una briciola di pane, quella che alcuni partner ci lasciano attraverso una comunicazione approssimativa e ambigua.
Leggi anche: “Sfila ad 80 anni in tutta la sua bellezza”, Benedetta Barzini, icona degli anni ’60, fu la prima modella italiana

[random_featured_article]
cos'è breadcrumbing

Cos’è il breadcrumbing?

Per breadcrumbing intendiamo una pratica comportamentale sempre più diffusa, specialmente tra i social. Si tratta infatti di una comunicazione sporadica, che si muove quasi a scatti, intermittente, che viene intrapresa da una persona con un possibile partner. In pratica l’obiettivo principale è quello di “illudere”, spargere briciole di pane ovunque dando speranza o facendo credere chissà cosa, per poi sparire o fare comunque marcia indietro.
Leggi anche: “Difficile resistere ad un’attrazione cosmica”, ecco i 5 segni zodiacali più seducenti

La Cleveland Clinic ha pubblicato una spiegazione eloquente in merito, ed interviene a tal proposito la psicologa Susan Albers. Come la stessa ci spiega il breadcrumbing è quando qualcuno da quel tanto che basta all’altra persona, per tenerlo legato a se, per tenere vivida l’attenzione e anche l’interesse, ma in realtà non c’è mai un vero e proprio impegno. La psicologa afferma che “la cosa interessante del breadcrumbing è che questo funziona secondo un principio di rinforzo che procede a intermittenza, ovvero un principio in psicologia che descrive un ciclo di dipendenza”.

Quali sono le caratteristiche del breadcrumbing?

Alle volte chi è “vittima” di un partner che lascia queste fantomatiche briciole di pane, può provare diverse emozioni. Alcune più forti di altre, può rendersi conto di trovarsi in uno stato di ansia, imbarazzo, inadeguatezza e speranza. Le persone che inoltre danno maggior spazio di manovra a coloro che praticano il breadcrumbing sono coloro che nella vita hanno vissuto dei traumi infantili non avendo delle figure genitoriali presenti, chi si trova in un periodo della sua vita tremendamente negativo e quindi di conseguenza ha bassa autostima, depressione e così via.
Leggi anche: “Come bilanciare il denaro e l’amore”, l’uomo vive ancora in maniera stressante il divario economico nella coppia

[random_featured_article]

Ma quali sono le caratteristiche del breadcrumbing? Ovviamente in prima posizione troviamo la comunicazione a semaforo, ovvero intermittente, dove riceviamo messaggi solo occasionalmente e senza un vero e proprio filo logico. In seconda posizione troviamo l’assoluta mancanza d’impegno, e lo dimostra proprio il portare avanti una comunicazione che magari viene ripresa dopo giorni. A queste caratteristiche si aggiungono anche scuse frequenti, quasi per intenerire la persona dall’altra parte, oppure l’utilizzo di risposte molto vaghe. Il breadcrumbing è quindi una tecnica manipolativa e comunicativa che porta frustrazione nelle relazioni.