x

x

Vai al contenuto

“Vi sentite troppo amati?”: cos’è il love bombing e perché danneggia le relazioni

cosa-è-love-bombing
Pubblicato: 08/06/2023 18:30

Il “love bombing”, avete mai sentito parlare di questo fenomeno che interessa le relazioni interpersonali? Se non conosceste il significato allora dovreste scoprirlo per riuscire a proteggervi e riconoscerlo. Allora volte infatti si scambia il love bombing per un amore forte e incondizionato, ma così non è. Se vi sentite amati come mai prima, al centro dell’attenzione fin da pochissimo tempo in una relazione allora potreste trovarvi di fronte a questa tecnica manipolativa. Scopriamo meglio insieme cos’è il “love bombing”!!
Leggi anche: “Adesso ci vado d’accordo”: Giulia De Lellis si mostra struccata e parla del rapporto con l’acne (VIDEO)

[random_featured_article]
love-bombing


Letteralmente parliamo di un bombardamento d’amore, e il termine è stato coniato dalla psicologa Margaret Singer che ne parla nel suo libro Cults in our minds. Questa tecnica di manipolazione non fa altro che sfruttare a proprio vantaggio quelle che sono le fragilità e un grande bisogno d’amore dell’altra persona. Se una settimana di frequentazione vedete che dalla parte opposta il vostro partner comincia ad avere manifestazioni amorose troppo soffocanti per essere solo all’inizio, dovreste forse scappare.

Qual è un definizione corretta?

cosa-è-love-bombing


Il love bombing è una forma di manipolazione caratterizzata da manifestazioni eccessive d’affetto, doni, attenzioni all’inizio di una relazione come mezzo per ottenere il controllo su un’altra persona.” Questo ciò che ci dice lo psicologo americano Mark Travers in Psychology Today.
Leggi anche: “Bisogna valorizzare il talento delle donne”: McDonald’s lancia il programma di networking per l’imprenditoria femminile


Il love bomber, ovvero colui che riempie d’amore il partner, è un individuo narcisista senza se e senza ma. Uno studio condotto all’Università dell’Arkansas ha rivelato che il love bombing è molto comune tra persone che hanno una bassa autostima e dichiarano “Quando l’autostima di un individuo è alta, non c’è bisogno di cercare affermazione nell’altro, ma quando questa è bassa probabile che gli stessi adottino comportamenti di love bombing per essere apprezzati”.

[random_featured_article]


Quindi tra i segnali di avvertimento possiamo ritrovare l’eccesso di complimenti o dichiarazioni, magari il tutto avviene in un tempo eccessivamente breve. Il narcisista tende ad allontanarci da familiari e amici, cerca di manipolarvi da un punto di vista emotivo e diventa soffocante con domande sulla vostra vita personale così da controllarvi in tempo futuro.

Quali sono gli effetti del love bombing?

Ovviamente come altri fenomeni legati alla sfera relazionale e amorosa anche il love bombing può avere delle ripercussioni sulla vittima. Stiamo parlando ovviamente di conseguenze sulla salute non solo emotiva, ma anche mentale. Se lo stato iniziale è quello di euforia e felicità sconfinata ben presto si arriva invece alla fase in cui le sensazioni sono solo negative. Si parte da una dipendenza affettiva ed emotiva, per poi passare ad un isolamento sociale, ma cosa forse peggiore un senso di inferiorità mai avuto prima.

Principalmente l’effetto negativo sarà quello di sentire la propria autostima scomparire sempre di più, questo perché si è sempre alla ricerca di un’approvazione da parte del love bomber. Quest’ultimo esercita quindi in toto quella che è una manipolazione emotiva, tramite l’amore comincia a creare nella relazione una forma di controllo psicologico.

Come poterlo contrastare?

Per contrastare il love bombing come afferma sempre lo psicologo Travers può essere fondamentale stabilire dei limiti affermando la propria indipendenza come il “concentrarsi su se stessi”, mettere alla prova il partner rifiutando quelli che sono regali e studiando la sua reazione. Se invece state cercando di uscire da una situazione avanzata di love bombing in quel caso dovreste rivolgervi a qualcuno o farvi aiutare da chi è vicino per andare avanti, anche se difficile.
Leggi anche: “Non dobbiamo più coprirci”: in Catalogna le donne hanno vinto. Potranno mettersi in topless

Quando preoccuparsi in una relazione?

Nelle relazioni se le red flags sono molte queste possono essere esplicitate direttamente da diversi fenomeni sempre più frequenti. Alcuni sicuramente più recenti e legati anche alla sfera dei social e del digitale, altri invece presenti da sempre, ma solo adesso attentamente analizzati.

Parliamo ad esempio di gaslighting, nelle relazioni ci sono molti comportamenti considerati tossici e pericolosi da un punto di vista sentimentale e affettivo. Oppure possiamo pensare all’ormai conosciuto ghosting, chi lo cita in modo ironico, chi invece ne è vittima, oppure il più recente orbiting. Tutti termini inglesi che hanno però ritagliato un proprio spazio anche in Italia quando tra i più giovani si parla di relazioni.

Ti potrebbe interessare anche…