x

x

Vai al contenuto

“Dovresti essere contenta”, ragazza viene palpeggiata e la madre di lui lo difende in modo assurdo

uomo palpeggia ragazza madre lo difende
Pubblicato: 20/09/2023 12:32

“Dovresti essere contenta, lui è bello”, così un uomo che ha palpeggiato una ragazza di 22 anni a Pescara è stato difeso dalla madre. Siamo al limite del ridicolo? Assolutamente si. Una risposta e difesa assurda ed è per questo che è inevitabile tornare sempre a quello che è il solito argomento. Sei genitori non sono i primi ad educare i figli come possiamo pensare di poter vivere in un mondo migliore? L’educazione sessuale e sentimentale nelle scuole non è abbastanza, serve un’educazione continua anche nelle mura di casa. Questo invece è l’esempio lampante di come avvenga tutto il contrario.
Leggi anche: Dove sei? La nuova app “112 Where are U” segnala la tua posizione direttamente al 112 quando sei in pericolo.

uomo palpeggia ragazza madre lo difende

L’accaduto

Una ragazza di 22 anni si trovava in strada e stava aspettando amici, quando ha sentito qualcuno palpeggiarle il sedere. Lui un ragazzo di 31 anni che ha approfittato che la ragazza fosse girata per compiere un gesto simile, che non ci è nuovo visto che pochi giorni fa una giornalista spagnola è stata molestata in diretta. L’uomo era in compagnia della madre che non ha di certo sgridato il figlio, forse voleva congratularsi con lui, chi può saperlo. Fatto sta che la donna invece che prendere le parti della ragazza ha preso quelle del figlio e la sua risposta ha dell’assurdo.
Leggi anche: “Tuo figlio ci sta guardando”, l’imperdibile VIDEO contro i danni della pornografia accessibile ai minori!

“Dovresti essere contenta di essere stata toccata da un bell’uomo”, un commento che ci fa rabbrividire e non poco. L’uomo spalleggiato dalla madre ha quindi anche confessato che il suo gesto voleva essere uno scherzo e nulla più, fortunatamente la ragazza notando anche l’atteggiamento scontroso della madre e del figlio ha denunciato subito l’accaduto. L’evento inoltre risale a quest’estate, ma adesso l’uomo di 31 anni è stato arrestato.

Su di lui grava un’ordinanza di custodia cautelare che ha emesso il Tribunale di Pescara. Un evento che non a cuor leggero possiamo dire non ci meraviglia, visto anche il comportamento di una delle madri dei ragazzi coinvolti nello stupro di Palermo che consigliava a tutti di sottolineare come la ragazza fosse una poco di buono. Quindi ora ci chiediamo, se le madri sono le prime che non sanno educare i figli, come possiamo pretendere che l’educazione sessuale nelle scuole basti? Sarà sicuramente più che necessaria, ma non è l’unica soluzione.