“Yo soy Giorgia, soy una mujer”: la Meloni va a Madrid e riadatta il suo tormentone

 “Yo soy Giorgia, soy una mujer”: la Meloni va a Madrid e riadatta il suo tormentone

“Yo soy Giorgia, soy una mujer, soy una madre, soy italiana, soy cristiana: no me lo pueden quitar”: intervenuta sul palco del movimento di estrema destra Vox, in Spagna, Giorgia Meloni ha riciclato lo stesso discorso recitato il 19 ottobre 2019, a piazza San Giovanni, Roma. Lo stesso che ispirò meme e tormentoni che tennero banco per mesi.

Sta volta, però, tradotto in Spagnolo, per farsi comprendere meglio dai simpatizzanti ispanici, nella speranza forse che sortisca lo stesso effetto anche lì. Anche al costo di apparire poco originale, la leader di Fratelli d’Italia, ha ripetuto parola per parola la stessa formula. “Io sono Giorgia, sono una donna, sono una madre, sono italiana, sono cristiana e tutto questo non me lo potete togliere”.

Nel corso del suo intervento, la Meloni ha avuto tempo anche di parlare di politica europea, chiedendo a tutti di smettere di parlare di come sarà l’Unione dopo la Merkel, designando come nuovi leader Draghi, Macron e qualche altra personalità:

CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA (+VIDEO)

autore02

Related post