Sessismo all’Eurovision, Damiano replica ad Emma: “Da maschio sono privilegiato”

 Sessismo all’Eurovision, Damiano replica ad Emma: “Da maschio sono privilegiato”

Le parole pronunciate da Emma Marrone sulle discriminazioni subite durante la sua partecipazione a Eurovision (parliamo ormai di 7 anni fa) sono arrivate anche alle orecchie di Damiano David, front leader dei Maneskin, chiamato in causa dalla cantante durante il suo sfogo.

Emma, ricordando la sua esperienza sul palco e dietro le quinte della kermesse internazionale, aveva infatti espresso il suo sdegno per il trattamento ricevuto all’epoca, quando fu presa in giro e criticata a causa dei pantaloncini indossati durante l’esibizione. “C’è ancora tanto sessismo e molto ancora da fare”.

La cantante di origini salentine aveva quindi citato Damiano, spiegando che invece lui quando si è presentato in conferenza post-vittoria a petto nudo con e con i tacchi è stato addirittura osannato: “Io invece sono stata criticatissima, specie dalle donne”.

Chiaramente lo sfogo di Emma non conteneva frecciate dirette ai Maneskin, come invece sostenuto da alcuni giornali, ma verso un sistema che ancora troppo spesso usa due pesi e due misure.

Nonostante ciò, i Maneskin, intervistati da Vanity Fair, hanno deciso di replicare alla cantante esprimendo il loro pensiero sull’argomento.

Damiano ha deciso di non nascondersi ammettendo candidamente che Emma ha assolutamente ragione:

  “Da maschio sono privilegiato, le molestie che subisco non possono essere paragonabili a quelle che vive una donna. Il giudizio facile contro il femminile è più feroce, costante, svilente.”.

CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA

autore02

Related post