“Se disdite, perdete la caparra” e la coppia positiva al Covid si presenta in villaggio

 “Se disdite, perdete la caparra” e la coppia positiva al Covid si presenta in villaggio

Continuano i comportamenti irresponsabili nonostante i nuovi dati allarmanti sull’emergenza epidemiologica: una coppia positiva al Covid-19, dopo aver saputo che la caparra non sarebbe stata rimborsata, ha deciso di presentarsi comunque nella struttura vacanziera dove avevano prenotato qualche settimana prima. E’ successo a Marina di Bibbona, in provincia di Livorno.

Covid-19, coppia positiva al virus non rispetta la quarantena e si presenta lo stesso in vacanza:

Secondo quanto riportato da Il Tirreno, i due giovani avevano in un primo momento deciso di disdire la prenotazione in quanto nei giorni precedenti erano risultati positivi al coronavirus. Ma una volta aver saputo dai titolari della struttura ricettiva che non sarebbe stata restituita loro la caparra, hanno confermato l’appuntamento. Al loro arrivo, tuttavia, hanno trovato l’opposizione degli albergatori.

I proprietari della struttura, infatti, poichè i due in precedenza avevano confessato di essere risultati positivi al Covid, si sono rifiutati di farli entrare. Hanno dunque chiesto loro un documento che affermasse la loro non positività, di cui però non disponevano. A quel punto, considerando anche la loro insistenza, i titolari si sono visti costretti a chiedere l’intervento della Polizia Municipale.

I vigili urbani del Comune di Bibbona hanno immediatamente raggiunto la struttura. Ad accompagnarli, un medico dell’Azienda sanitaria Usl, che ha verificato lo stato di salute dei due turisti.

Le istruzioni per i rientri della Regione Toscana:

Uno dei principali fattori che stanno causando un nuovo boom di contagi in tutta Italia sono i rientri dall’estero e l’arrivo di turisti positivi. La Regione Toscana, così come le altre, si è vista quindi costretta a prendere provvedimenti:

A seguito dell’Ordinanza 78 del Presidente e dell’Ordinaza del Ministero della Salute, entrambe del 12 agosto 2020, chi rientra da Croazia, Grecia, Malta e Spagna deve registrarsi utilizzando il modulo on-line e, una volta fatta la registrazione, verrà contattato dall’Azienda Sanitaria competente per territorio al fine di effettuare il Test Molecolare (tampone).
Per chi rientra o arriva da altre regioni, invece, il tampone può essere richiesto attraverso i Dipartimenti della Prevenzione delle aziende competenti.

autore02

....

Articoli correlati