“Renato Zero sbaglia a definirmi, non mi conosce. Lui è lui e io sono Achille Lauro”

 “Renato Zero sbaglia a definirmi, non mi conosce. Lui è lui e io sono Achille Lauro”

“Cosa posso aggiungere io sulla battaglia per l’approvazione del DDL Zan? Posso dire che siamo nel 2021 e mi sembra assurdo continuare a vedere aggressioni con un movente di questa entità. Come c’è una legge che tutela la discriminazione etnica, ci dev’essere anche la legge contro l’omotransfobia.” – Achille Lauro

Achille Lauro si è aperto su tanti argomenti nel corso di un’intervista rilasciata a HuffingonPost per la promozione del suo ritorno sul palco. Tra questi, quasi inevitabilmente, c’è la sua posizione sulla legge a tutela delle persone LGBTQ, dopo che molti colleghi, da Fedez a Elodie, si sono già espressi nei giorni scorsi.

Dobbiamo costruire un futuro dove le persone possono decidere chi essere. Quando sento dire che la legge Zan non è una priorità mi sento nella preistoria. E sono anche impaurito.

L’artista ha spiegato che teme che le battaglie sociali combattute dalle persone che ora hanno 60-70 anni siano state inutili e che non abbiano insegnato niente.

Mi sono spesso esposto e ora mi sento inerme. Io vedo grandi cambiamenti tra i giovani. Ci vorrebbe una vera rivoluzione

Nel corso dell’intervista c’è anche stato un momento di imbarazzo a causa di una domanda su Renato Zero e su alcuni commenti fatti dal cantante di I Migliori Anni Della Nostra Vita.

Achille Lauro ha risposto in modo molto piccato:

CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA

autore02

Related post