Livorno contro Borghese: “Lavoro gratis è sfruttamento, non sei il benvenuto”

 Livorno contro Borghese: “Lavoro gratis è sfruttamento, non sei il benvenuto”

Questa mattina il noto chef Alessandro Borghese ha fatto tappa a Livorno per la registrazione della nuova puntata del suo programma 4 Ristoranti, ma l’accoglienza è stata tutt’altro che positiva. In alcuni luoghi della città sono stati affissi degli striscioni che invitano Borghese a lasciare la città in quanto non benvenuto.

Il motivo risiederebbe principalmente nelle sue considerazioni sui lavoratori fatte nel corso di un’intervista al Corriere della Sera: “Sarò impopolare, ma non ho alcun problema nel dire che lavorare per imparare non significa essere per forza pagati. Io prestavo servizio sulle navi da crociera con soli vitto e alloggio riconosciuti. Manca la devozione al lavoro”.

“Vorremmo ricordare a Borghese che il lavoro gratuito (e nel nostro paese esiste in diversi settori) si chiama sfruttamento. Il lavoro si paga, sempre…” spiega il Sindacato UBS di Livorno che ha così motivato la protesta.

CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA (+FOTO)

autore02

....

Articoli correlati