Revenge porn, giustizia per maestra licenziata: condannate preside e madre alunna

 Revenge porn, giustizia per maestra licenziata: condannate preside e madre alunna

Era stata umiliata e cacciata dall’asilo in cui lavorava dopo che l’ex compagno aveva messo in circolazione alcune foto e video privati. Ora, la maestra di Torino, balzata alle cronache nei mesi scorsi per la vergognosa serie di torti subiti, ha ottenuto una prima vittoria in tribunale: la dirigente scolastica che l’aveva costretta a dare le dimissioni è stata condannata a un anno e un mese di reclusione (con la condizionale).

Un anno, invece, alla madre di una delle sue alunne, rea di aver divulgato le immagini ad alcune amiche e ai genitori degli altri bambini, dopo averle scovate nello smartphone del marito.

La preside era a processo con l’accusa di violenza privata e diffamazione, la mamma di tentata violenza privata e violazione del codice sulla privacy. Il tutto è nato nel 2018, quando la giovane maestra mandò alcuni scatti intimi al suo compagno dell’epoca.

CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA

autore02

Related post