Genova, la donna uccisa si era già pagata il funerale: “Sapeva sarebbe finita così”

 Genova, la donna uccisa si era già pagata il funerale: “Sapeva sarebbe finita così”

Clara Ceccarelli, la donna di 69 anni uccisa con 30 coltellate dall’ex compagno all’interno del suo negozio di pantofole in centro a Genova, si era già pagata il proprio funerale. Questa la rivelazione choc del commesso che l’aiutava a gestire la sua attività.

Clara aveva un brutto presentimento e, per non gravare economicamente sul padre anziano e sul figlio, si sarebbe recata presso le pompe funebri per pagare il suo stesso funerale. “Faceva brutti sogni” ha raccontato l’uomo.
Del resto il suo assassino, Renato Scapusi, aveva iniziato a darle il tormento da almeno un anno, da quando i due si erano lasciati.

Clara, tuttavia, non aveva mai denunciato il suo ex. L’ipotesi degli inquirenti è che l’assassino abbia aspettato il momento adatto per il suo assalto. Tutto lascerebbe pensare che il gesto fosse premeditato.

CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA

autore02

Related post