Emma: “Massacrata per i miei shorts all’Eurovision, Damiano coi tacchi è ok. È sessismo”

 Emma: “Massacrata per i miei shorts all’Eurovision, Damiano coi tacchi è ok. È sessismo”

In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera a margine del concerto di ieri a Lignano Sabbia D’Oro, Emma Marrone ha raccontato alcuni pregiudizi di cui è stata vittima nel corso della sua carriera, in particolare di alcuni episodi avvenuti nel corso dell’Eurovision del 2014.

Neanche li sto a contare, ho imparato a fregarmene. Ero troppo avanti e non sono stata capita.” ha raccontato la cantante che prese parte all’edizione numero 59 alla competizione musicale europea piazzandosi al 21esimo posto.

La Marrone ha ricordato che la sua partecipazione non ottenne grande sostegno perchè invece di puntare su un atteggiamento da classica cantante pop, come ci si sarebbe aspettato da lei, portò sul palco un pezzo più “rock” come ‘La mia città’:

“Venni massacrata: si parlò solo degli shorts d’oro che spuntavano sotto l’abito e delle mie movenze. Ora che Damiano dei Måneskin si presenta a torso nudo e con i tacchi a spillo va bene: è evidente che c’è sessismo”, ha affermato Emma.

CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA

autore02

Related post