Elena Del Pozzo è stata uccisa dalla madre. I nonni: “Le avevamo creduto, la pagheranno”

 Elena Del Pozzo è stata uccisa dalla madre. I nonni: “Le avevamo creduto, la pagheranno”

“Le avevamo creduto, non avevamo ragioni per non crederle” sono ancora sotto choc i nonni paterni della piccola Elena Del Pozzo, la bimba di 5 anni dichiarata scomparsa a seguito di un presunto rapimento nel Catanese. Questa mattina il suo corpicino è stato ritrovato a poca distanza da sua casa, grazie alle indicazioni della mamma, Martina Patti, di 24 anni. La donna aveva denunciato il rapimento della figlia raccontando che un gruppo di tre uomini armati l’avevano fermata all’uscita dalla scuola strappandole la bimba dalle braccia. Nelle scorse ore la 24enne ha ritrattato, confessando di essere stata lei a togliere la vita alla figlioletta.

“Un giorno la mamma la stava prendendo a botte, abbiamo dovuto togliergliela dalle mani. Quella mattina l’ho accompagnata a scuola e le ho detto ‘nessuno ti vuole bene più di me'” ha raccontato la nonna visibilmente distrutta dal dolore.
“La madre aveva un atteggiamento autoritario e aristocratico. Decideva lei quando portarci la bambina”.

Pochi minuti fa è arrivato anche il commento del nonno materno che ancora non riesce a credere come sia potuta accadere una cosa del genere:

CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA

autore02

....

Articoli correlati