Denutrita e sola in casa, muore a 4 mesi con 30 fratture ed emorragie cerebrali

 Denutrita e sola in casa, muore a 4 mesi con 30 fratture ed emorragie cerebrali

Aveva appena 14 settimane di vita la bimba trovata morta nella sua casa di Norwich, nel Regno Unito. Sul suo corpicino, dopo una visita in ospedale, erano stati trovati lividi, graffi ed ecchimosi ma i servizi sociali – allertati dai medici – hanno deciso di creduto alla versione dei genitori che giustificavano i segni sul corpo della loro figlioletta descrivendo degli improbabili incidenti domestici.

Alla luce di quanto emerso nel corso del processo – che ha portato alla condanna dei genitori della piccola – dietro quei segni c’era ben altro.

Nonostante la piccola Eleanor fosse venuta al mondo da meno di 100 giorni, aveva subito già numerosi abusi. Dall’autopsia sono infatti emerse fratture in tutto il corpo, ben tre emorragie cerebrali oltre a uno stato gravissimo di malnutrizione.

Dagli atti risulta che la madre della neonata, Carly Easey, era stata segnalata dall’ospedale sin dai primi giorni dopo il parto in quanto si rifiutava di allattare la figlia. Stava, invece, cercando di nutrirla con un’alimentazione completamente errata e “fuori di testa”:

CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA

autore02

....

Articoli correlati