Calabria, ricercatrice soccorre alcuni cani randagi e viene presa a pugni da 4 persone

 Calabria, ricercatrice soccorre alcuni cani randagi e viene presa a pugni da 4 persone

La prima a farsi avanti sarebbe stata proprio la donna che l’aveva aggredita verbalmente due giorni prima. Senza neanche dirle il motivo, ha iniziato a prenderla a schiaffi e a graffiarle il viso. Poi sarebbe arrivato il marito che le avrebbe stretto i polsi per non farla reagire. La fidanzata del figlio della coppia l’avrebbe colpita ancora sul volto e provato a tapparle la bocca per non farla urlare.

“Alla fine è arrivato il figlio che ha iniziato a prendermi a pugni e non ho potuto difendermi visto il suo fisico muscoloso. Mi ha colpito ovunque: in faccia, negli occhi, nello stomaco. La strada è trafficatissima, ma nessuno ha osato soccorrermi. Sono riuscita a raggiungere casa trascinandomi”.

La 42enne ha deciso di presentare denuncia sia ai carabinieri di Paola che a quelli di Potenza: le persone che l’hanno aggredita avrebbero continuato per diversi giorni a intimorirla passando davanti al suo giardino e a farle arrivare minacce tramite passaparola.

Attenzione. Immagini forti.
Non guardare se si hanno problemi di qualunque natura.
Aggredita. in mezzo alla strada da…

Posted by Beatrice Lucrezia Orlando on Friday, August 6, 2021

LEGGI ANCHE: Follia a Salerno, spinte e calci alla figlia 18enne del tecnico del Pescara per una partita

autore02

....

Articoli correlati