Barbareschi choc: “Non sono i gay il problema, ma la mafia dei fr*ci e di lesb*che”

 Barbareschi choc: “Non sono i gay il problema, ma la mafia dei fr*ci e di lesb*che”

“Il problema è che c’è la mafia dei froci. Non è essere gay il problema, il problema è la mafia degli omosessuali e delle lesbiche” queste sono le parole choc pronunciate dall’attore e regista Luca Barbareschi nel corso della presentazione della mostra curata da Vittorio Sgarbi “Eccentrici e Solitari”.

L’attore ha iniziato a ciarlare lamentandosi delle politiche di inclusività che, secondo lui, sarebbero guidate da una presunta mafia omosessuale: “Io sono a favore delle lesbiche, ma qualsiasi persona, anche quattro tranvieri, che fanno un’associazione che è discriminante verso le altre, allora questa è un’associazione mafiosa.” ha sostenuto Barbareschi sostenendo di essere stato “escluso” in quanto etero e non transgender.

“La creatività – ha continuato l’attore pronunciando l’unica frase sensata nel suo rantolio – non è legata al genere. Se ci sono 4 donne brave, ci sono 4 donne brave.”

Barbareschi se l’è poi presa cone le presunte nuove regole degli Academy Award che imporrebbero l’inclusività:

CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA

autore02

....

Articoli correlati