Aggredì e picchiò la colf nella lite con la Minetti: D’Alessio jr condannato a 3 mesi

 Aggredì e picchiò la colf nella lite con la Minetti: D’Alessio jr condannato a 3 mesi

Claudio D’Alessio, primogenito del cantante Gigi D’Alessio, é stato condannato a tre mesi e quindici giorni di reclusione, con sospensione condizionale della pena, dal Tribunale di Roma.

Era imputato per lesioni e violenza privata. Il tribunale ha inoltre condannato Claudio D’Alessio a risarcire 2500 euro alla parte civile.

Nel 2014 il primogenito di Gigi D’Alessio fu denunciato dalla sua colf, una donna di 52 anni di nazionalità ucraina, domiciliata a Fondi, in provincia di Latina.

La collaboratrice domestica raccontò una serie di soprusi subiti dall’imprenditore. La donna decise di rivolgersi alle forze dell’ordine dopo essere stata malmenato e allontanata dalla casa nella quale all’epoca Claudio D’Alessio conviveva con Nicole Minetti, nel Quartiere Parioli di Roma.

La colf raccontò che quella sera la coppia formata dal figlio del cantautore partenopeo e dall’ex consigliera regionale rientrò in casa a notte fonda, mentre lei dormiva.

CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA (+DIFESA)

autore02

Related post